L’ Almanacco del Mese di Marzo

null

Marzo, 3° mese dell’anno (secondo il Calendario Gregoriano), conta 31 giorni che segnano il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile e un aumento generale delle temperature.

Fin dall’antichità era visto come l’inizio di qualsiasi attività, umana (in passato, era frequente cominciare una guerra in questo periodo) e della natura, dopo il lungo letargo dell’inverno; tutt’oggi dà avvio al calendario astronomico, inaugurato dall’equinozio di primavera. Questo fenomeno, che cade il 20 o 21 del mese, vede il sole allinearsi perpendicolarmente alla linea dell’equatore, facendo in modo che il giorno e la notte abbiano eguale durata. Lo stesso si verifica al 22 o 23 di settembre (equinozio d’autunno).

Le giornate si allungano visibilmente anche per via dell’introduzione dell’ora legale, nell’ultima domenica di marzo, con le lancette dell’orologio che vengono spostate in avanti di un’ora. Il cambio d’orario entrò in uso nel 1916 tra i paesi dell’Unione Europea, allo scopo di aumentare le ore di luce naturale e limitare, conseguentemente, il consumo d’energia.

null

Sotto il profilo climatico, marzo è un mese instabile e l’antica saggezza popolare lo testimonia con numerosi proverbi e modi di dire, come «marzo pazzerello, guarda il sole e prendi l’ombrello». Facile che ci sia il sole ma un mutamento improvviso e viene giù un temporale. Un elemento costante è la forte presenza di vento, al punto che durante la Rivoluzione francese venne ribattezzato “Ventoso”.

Osservando il cielo si vede la Via Lattea invernale spostarsi sempre più verso occidente, mentre la comparsa a sud della costellazione del Leone annuncia l’approssimarsi della stagione primaverile.

La riuscita dei tuoi progetti è assicurata dalla ponderatezza con cui ti appresti a realizzarli (Baltasar Gracián y Morales).
LAVORI DEL MESE. Continuate la preparazione dei terreni per le nuove coltivazioni. Completate d’impiantare viti e altri alberi da frutto e da giardino. Terminate anche la potatura prima che comincino ad aprirsi le nuove gemme. Eseguite gli innesti allo schiudersi della pianta madre. Fate i trattamenti pre e post floreali alle piante da frutto.
ORTO. Semine in ambiente protetto: fagiolini nani precoci; cetrioli, rucola, zucchine, cocomeri e meloni; melanzane, peperoni e pomodori; lattughe, sedano, basilico, prezzemolo. Semine in terreno aperto: aglio, cipolle, porri e scalogni; carote, bieta, spinaci, cavoli estivi, agretti, asparagi; lattughe, indivie, ravanelli, fragole. Scarducciate i carciofi e con i polloni fate i nuovi impianti. Terminate di fare gli innesti. Date terra alle asparagiaie e altre colture avviate. Cominciate a seminare le patate.
GIARDINO. Fate talee di rose, fucsie ed altri arbusti. Seminate all’aperto campanelle, zinnie, bocche di leone, salvia splendens, petunie. Iniziate ad aprire le protezioni alle piante in vaso da portare all’aperto. Cominciate i nuovi sfalci al prato.
VIGNA E CANTINA. Concludete la potatura delle viti e fate gli innesti. Provvedete al secondo travaso del vino nuovo facendo in modo di colmare bene i recipienti vinari. Giorni utili per i travasi: dal 12 al 28 Marzo.

null

OLTRE LE NUVOLE. Saturno, con un diametro pari a circa l’80% di quello di Giove, è il secondo gigante gassoso del Sistema Solare. La sua atmosfera risulta composta per buona parte da elio e idrogeno. Poiché rimane facilmente visibile anche a occhio nudo, è stato osservato dall’uomo sin dall’antichità. Solo con l’introduzione del telescopio, però, si sono potuti apprezzare i suoi meravigliosi anelli. Questi sono composti da milioni di piccoli oggetti di grandezza variabile. Per molto tempo, oltre agli anelli, si sono viste solo le nubi bruno-grigiastre della sua superficie, ma un’altra grande rivelazione arrivò nel 1876 con la prima osservazione di una “macchia bianca” generata da fenomeni atmosferici molto vivaci. Grazie ai successivi invii di sonde spaziali si scoprirono parecchie caratteristiche in più. Oggi sappiamo che Saturno è un pianeta attivo come Marte, soggetto agli stessi fenomeni atmosferici, e che c’è solo un velo di nubi a celare queste meraviglie.
POSIZIONI PLANETARIE. Il giorno 10 Marte entra in Toro, il 13 Mercurio entra in Ariete e il 31 passa in Toro. Il giorno 20 alle ore 11:28 il Sole, entrando in Ariete, dà inizio alla Primavera. Gli altri Pianeti permangono nelle posizioni del mese precedente: Venere in Ariete, Giove in Bilancia, Saturno in Sagittario, Urano in Ariete e Nettuno in Pesci.
“Il lavoro umano non solo aiuta l’uomo a crescere materialmente, ma lo fa crescere anche interiormente: l’uomo infatti vale più per quello che è che per quello che ha” (G. et spes, 35).
FRITTATA ALLA CAPPUCCINA – Ingredienti: mozzarella – olio extrv. di oliva – maggiorana – basilico – sale e pepe – uova
– Procedimento: tagliate a dadini 200 gr di mozzarella e fatela soffriggere per qualche minuto con qualche foglia di basilico e maggiorana – unitevi sei uova strapazzate, aggiustate di sale e pepe e, sempre mescolando, fate cuocere per 4-5 minuti – servite ben calda.
Finalmente cesserà l’andazzo di farsi strada con le idee degli altri da parte di chi, con il proprio cervello, non ha assolutamente nulla da dire.
Nessuno che amò solo sé stesso trovò posto nel cuore della gente, né mai lo troverà.
La giusta idea di democrazia si avrà quando non si vorrà essere schiavi, ma neanche si ambirà ad essere padroni.
IL SAGGIO DICE: Il saggio dice: Il tempo può risolvere molti problemi. Ma quelli che il tempo non risolve, dobbiamo risolverli da soli (Haruki Murakami).
Dai molto poco, quando dai le tue cose. Quando attingi a te stesso, allora sì che dai! (Kahlil Gibran).

Fonte: http://www.barbanera.it/

I commenti sono chiusi.